Convocazione assemblea pubblica – 28/05/2015

E’ convocata per mercoledì 28 maggio alle ore 20.30 l’assemblea pubblica del Movimento 5 stelle Cesena. Ci vediamo sotto ai portici del Comune in P.zza del Popolo 10, Cesena alle 20:15.

Si discuterà del seguente ordine del giorno:

– “PreConsiliare” del 28 maggio 2015.
– Consiglio Comunale delle Minoranze programmato per il 4 giugno. Resoconto delle proposte fin qui svolte, esito delle commissioni consiliari.
– Quartieri. Stato di presentazione delle candidature.
– Prossimi eventi, banchetti, volantinaggio.
– Resoconto GLT.
– Varie ed eventuali.

Parliamo di ciò che poi arriva in Consiglio Comunale e si trasforma in decisioni che coinvolgono TUTTI !!
DA NOI si interviene, si discute e quindi si portano avanti le istanze dei cittadini senza l’intervento di alcuna segreteria di partito che decide chi, come e quando!

Vi aspettiamo!

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Consiglio delle Minoranze ottenuto!

E’ con grande soddisfazione che vi comunichiamo di aver ottenuto la convocazione del primo Consiglio Comunale delle minoranze a Cesena. Da qualche settimana eravamo portavoci, assieme agli altri gruppi di minoranza Libera Cesena e Cesena Siamo Noi, della richiesta di un Consiglio Comunale delle Minoranze, cioè gestito completamente dai gruppi di minoranza, nel quale poter affrontare i problemi che ci appaiono più urgenti per la città e poterli proporre come vere e proprie delibere (cioè proposte di legge comunale) e non solo come mozioni (richieste) o ordini del giorno (linee di indirizzo politico).

Questa forma di Consiglio Comunale è prevista nel Regolamento del Consiglio Comunale del Comune di Cesena all’articolo 65 che recita:

ART. 65 – SEDUTE PROMOSSE DALLA MINORANZA
1. Il Presidente del Consiglio comunale, su richiesta di almeno due capigruppo di minoranza, convoca, di norma una volta all’anno, sentita la Conferenza dei Capigruppo, la seduta di Consiglio dedicata ai temi proposti dalla minoranza.
2. L’ordine del giorno di tale seduta è formato da interpellanze, proposte di deliberazioni, mozioni e ordini del giorno presentati dai gruppi consiliari di minoranza, contestualmente alla richiesta di convocazione del Consiglio.

Il 3 marzo siamo stati fra i sottoscrittori della richiesta presentata al Presidente del Consiglio e agli altri capogruppo. Di qualche giorno fa la risposta del presidente del consiglio Simone Zignani di cui alleghiamo uno stralcio.

“Saluto positivamente la vostra richiesta di prevedere una seduta del Consiglio Comunale promossa dalle minoranze, così come previsto dal nostro regolamento, all’art.65.
Si tratterà di una “prima”, considerato che non mi risultano esperienze di questo tipo nemmeno nelle precedenti consiliature.
Per questo vi comunico la mia piena disponibilità nel provvedere ad un’organizzazione in grado di far emergere gli argomenti che desidererete trattare nel pieno rispetto del nostro regolamento…”

Tanti i temi che abbiamo sul tavolo e che dal nostro programma andremo a proporre come Movimento 5 stelle:
• sviluppo sostenibile del territorio, legata ad una mozione che riguardi il quartiere Novello e gli oneri di urbanizzazione;
• raccolta dei rifiuti, legata al rapporto con Hera e con un occhio attento a quello che sta succedendo in Atersir;
• Istituzione della Commissione di garanzia e controllo,
• Tutela del territorio, con una delibera sul torrente Cesuola, senza perdere l’attenzione al Regolamento sul dissesto idrogeologico che, come deciso nel consiglio in cui fu approvato, prevedeva una “revisione” dopo 6 mesi.
• Ad ultimo il progetto al quale stiamo lavorando per favorire l’occupazione giovanile che abbiamo chiamato “1000 euro per 1000 giovani”.
• E tanto altro ancora

Siamo certi che lo sviluppo di tutti questi temi non sarà possibile in un’unica seduta del Consiglio delle minoranze e per questo motivo abbiamo già chiesto che sia prevista una seconda convocazione il giorno successivo.

Auspichiamo che il clima di dialogo e confronto che si sta sviluppando all’interno del Consiglio Comunale porti a scelte condivise che possano dare risultati concreti per i cittadini.
Invitiamo tutti coloro che avessero proposte o idee a scriverci all’indirizzo info@cesena5stelle.org e a comunicarci le criticità ancora non affrontate affichè possiamo svolgere al meglio il nostro ruolo di portavoci della città.

Gruppo comunicazione
Movimento 5 stelle Cesena
Tel. 348 8243150

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Insediata la nuova commissione Busca

Si è insediata ieri sera la nuova commissione Busca che ha il compito di “definire la priorità delle opere di carattere ambientale da realizzarsi nei rispettivi quartieri (Valle Savio e Borello) da finanziare con le quote di tariffa espressamente accantonate” da Hera all’atto di conferimento dei rifiuti in discarica. Per specificare meglio, si tratta di una convenzione stipulata fra il Comune ed Hera nel quale la seconda si impegnava a costituire un fondo per i disagi causati dalla discarica, e da investire nei 2 quartieri interessati, che negli anni è arrivato a superare i 2 milioni di euro.

La commissione è composta dall’assessore All’ambiente Francesca Lucchi, da 6 membri nominati dai 2 Consigli di quartiere, 1 consigliere comunale di maggioranza (Enrico Rossi – PD) e 1 di opposizione (Natascia Guiduzzi – M5S).

L’assessore Lucchi ha subito fatto un quadro degli investimenti più importati effettuati in questi anni:

  • 53.700 euro destinati ad AUSER,1.300.000 euro circa per la riqualificazione della piazza di Formignano, entrambi riferiti al quartiere Borello.
  • 300.000 euro per la riqualificazione della sede del quartiere Valle savio,237.000 euro per la metanizzazione di Tessello, entrambi riferiti al quartiere Valle Savio.

L’assessore e la commissione hanno convenuto che i rimanenti 192.000 euro debbano essere destinati al quartiere Valle Savio; da una parte per tener fede ad un ordine del giorno di Consiglio Comunale presentato dal Movimento 5 stelle che indirizzava in questo senso, ma anche e soprattutto perchè lo squilibrio di investimenti fra un quartiere e l’altro è più che evidente.

La commissione ha deciso che sarà il quartiere Vallesavio ad avanzare alla commissione una proposta su come investire questi fondi, proposta che poi la commissione Busca renderà esecutiva.
Una scelta che giudichiamo equa, ponderata e che condividiamo.

L’unica nota stonata della proficua commissione si è verificata verso la fine quando è stato il momento di nominare il coordinatore della stessa. Il disciplinare che regolamenta la commissione, redatto dalla passata composizione (2011-2014) e che stabiliva che “durante la prima seduta della commissione viene nominato il coordinatore e il segretario della commissione tra i componenti di nomina dei quartieri” è stato completamente disatteso.

Il Consigliere Comunale Enrico Rossi, esponente del Partito Democratico, ha avanzato al propria candidatura, sostenuta a gran voce da alcuni partecipanti di un comitato civico cittadino presenti come uditori, che hanno incredibilmente sostenuto la sua candidatura a gran voce pur non essendo previsto l’intervento di alcuno fra il pubblico.

Ci siamo fermamente opposti, affiancati dall’assessore Francesca Lucchi, perchè riteniamo che i fondi della Busca e il coordinamento della commissione debbano essere gestiti dai quartieri e non dal Consiglio Comunale, ritenendo pertanto la candidatura inopportuna. Nonostante le nostre proteste, Enrico Rossi è stato proclamato a gran voce coordinatore, senza effettuare alcun voto.

La commissione è stata disturbata nella sua autonomia e siamo molto contrariati dall’atteggiamento tenuto dal Consigliere Rossi che si è portato dei sostenitori esterni per far passare la propria candidatura. Tali atteggiamenti tenuti da un esponente del Consiglio Comunale sono riprovevoli, ne prendiamo le distanze e chiediamo al consigliere Rossi di rifiutare l’incarico.

A fine commissione l’assessore Lucchi ha sommariamente fatto un quadro della situazione attuale della discarica. Non pienamente soddisfatti di quanto esposto durante la commissione dall’assessore e dalla lettera spedita dal Sindaco in mattinata, abbiamo oggi stesso richiesto alla Presidente della 2° commissione Caterina Molari la convocazione di una commissione apposita in cui Hera, Arpa e Provincia ci vengano ad aggiornare dello stato della discarica.

Il Movimento 5 stelle non perde di vista ciò che sta avvenendo ed è avvenuto alla Busca e sarà sempre attento alla salute di chi vi abita e vive accanto.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Loro non molleranno mai… noi neppure!