Referendum M5S per l’uscita dall’Euro. Raccolta firme il 13 dicembre a Cesena #fuoridalleuro

firmacontroleuro

Segnatevi questa data: 13 dicembre, il giorno di Santa Lucia. Il Movimento 5 Stelle inizia la Raccolta Firme per la legge popolare per indire il referendum per l’uscita dell’Italia dall’euro.

L’Italia è in una situazione drammatica, travolta da povertà, corruzione e malaffare. Gli italiani come primo passo devono riprendersi il Paese e la sovranità su di esso, a partire da quella monetaria. È un giorno storico e per il suo successo abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. Con l’euro siamo condannati al default economico.

Il 13 dicembre il M5S sarà presente in tutto il Paese con gazebo e i moduli per le firme.

A Cesena saremo presenti col nostro banchetto sabato 13 e domenica 14 in Piazza Almerici dalle 9:30 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:30.

Solo grazie alla firma di tanti cittadini informati otterremo l’uscita dall’euro e il ritorno a un’Italia sovrana!

Movimento 5 stelle Cesena
Per info: 348 8243150

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Busca, concluso l’iter delle indagini a seguito dell’esposto del M5S. Emergono ipotesi di reato e omissioni inspiegabili.

discarica_rifiuti_A seguito di quanto avvenuto il 21 dicembre 2012 con la fuga di percolato alla discarica della Busca di Cesena, nei pressi della frazione di San Carlo, finalmente venerdì 12 dicembre 2014, davanti al Giudice per le Indagini Preliminari dottoressa Luisa Del Bianco, si conclude l’iter delle indagini iniziate a seguito dell’esposto presentato dal Movimento 5 Stelle Cesena il 13 novembre 2013.

Dalle indagini portate avanti dal Dott. Antonio Bartolozzi sembrano emergere ipotesi di reato e omissioni inspiegabili. Ne citiamo 2 su tutte.

La prima e più importante è relativa al giorno dell’incidente. Il 21 dicembre 2012 alcuni operai addetti alla discarica si accorgono che l’acqua del canale di fondo (canale che raccoglie le acque meteoriche della discarica) ha un colore scuro, segno evidente che probabilmente una fuga di percolato la sta contaminando. Immediatamente si dà il via alle procedure di emergenza. Arpa, seppure avvisata, non si reca sul posto a causa della mancanza di luce (erano le 17 ed era già buio). Ci chiediamo come sia possibile che, in caso di eventuale disastro ambientale, Arpa non disponga di idonei sistemi di illuminazione tipo torce, faretti o strumenti simili, o stivali e provette per un immediato prelievo di campioni? Arpa si presenta in discarica solo il giorno seguente ed incredibilmente non acquisisce campioni delle acque, né dei terreni circostanti la fuga di percolato. Viene invece fatta una semplice “ispezione visiva”. Quindi nell’imminenza dei fatti non si è fatto alcun campionamento.

La seconda è relativa ai monitoraggi che Hera spa, gestore dell’impianto, deve effettuare periodicamente. Hera comunica nel 2011 agli organi competenti che in base ai risultati delle sue analisi effettuate nei pressi della discarica risulta che nelle acque sotterranee siano presenti metalli pesanti come mercurio, arsenico e piombo. La Provincia, a seguito di tale segnalazione, avvia un procedimento di “potenziale sito contaminato”.

Nel frattempo alla discarica viene concesso un ampliamento senza che le analisi siano menzionate né nelle delibere di Consiglio Provinciale né nelle delibere del Comune di Cesena (fine 2012). Ci chiediamo come sia possibile concedere un ampliamento della discarica, sottoposta ad un procedimento di questo genere, senza che le istituzioni siano debitamente informate della situazione.

Dal fascicolo di indagine appare evidente come la discarica fosse altamente impattante sul terreno e per le acque circostanti già dal 2011. Auspichiamo che di fronte alle contraddizioni documentali emerse dalle indagini il giudice non potrà far altro che proseguire l’iter giudiziario.

Il Movimento 5 stelle Cesena vigilerà sulla questione discarica e le dedicherà la sua azione politica più incisiva seguendo la vicenda giudiziaria con costanza.

La salute dei cittadini non è in vendita!

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Lettera inviata al Presidente della Prima Commissione Bilancio Spinelli

Mentre il PD appare indifferente e indaffarato, e con le sue scelte contribuisce al declino di Cesena, il Movimento 5 Stelle propone importanti soluzioni per la rinascita della città e mette in luce gli aspetti più opachi della gestione del Sindaco Lucchi e della Giunta

Al Presidente della Commissione Bilancio del Consiglio Comunale di Cesena

In seguito alle ripetute dichiarazioni del Gruppo Consiliare PD nel Consiglio Comunale di giovedì 27 novembre, secondo cui in Commissione e in Consiglio Comunale c’è sempre stata la più ampia disponibilità ad esaminare tutti gli argomenti in discussione e proposti, chiediamo al Presidente della Commissione Bilancio di prevedere per le prossime settimane tutte le sedute della commissione necessarie, e come sempre aperte al pubblico, dedicate al Bilancio Preventivo 2015, nonché ottenere la massima pubblicità delle sedute per lei possibile, allo scopo di favorire una nutrita presenza di cittadini, a un appuntamento così decisivo per il futuro dei Cesenati.
In particolare, in vista della scadenza degli emendamenti per domenica 7 dicembre, le chiediamo di convocare la Commissione Bilancio tutti i giorni della prossima settimana dalle ore 18 alle ore 22, incluso il sabato con orario da definire di comune accordo. (eventuali altre commissioni concomitanti possono essere rinviate o svolte in orari differenti, oppure la commissione bilancio si potrà svolgere successivamente alle altre commissioni).
Colgo l’occasione per indicare alcuni dei contenuti che intendiamo proporre alla Commissione per le prossime sedute:
1. Il Gruppo Consiliare Movimento 5 Stille Cesena intende denunciare alla città e discutere in Commissione il metodo utilizzato dalla Giunta Comunale PD del Sindaco Lucchi di tenere chiuse nelle segrete stanze decisioni di fondamentale importanza per la città e per il suo futuro.

2. Il Gruppo Consiliare Movimento 5 Stille Cesena denuncia l’inaccettabile e vergognosa situazione relativa al progetto “segreto” delle telecamere: da giugno 2014 è stato annunciato e addirittura previsto nel bilancio preventivo del 2014, e ancora confermato ieri sera dal Gruppo consiliare del PD questo progetto che prevede una spesa di 10 milioni di euro, senza che mai questo progetto sia stata presentato in Consiglio Comunale o in qualunque altra occasione pubblica. Il Movimento 5 Stelle chiede l’immediata eliminazione di tale progetto e della spesa relativa dal Bilancio del 2015. La sicurezza dei cittadini è un argomento di fondamentale importanza che merita un’immediata, ampia e veloce discussione che coinvolga tutte le competenze tecniche disponibili in città e non solo, per arrivare alla soluzione più efficace. Grandi spese e grandi opere progettate e decise nelle segrete stanze non ci convincono, anzi ci preoccupano fortemente.

3. LA PIENA OCCUPAZIONE E DI CONSEGUENZA IL MASSIMO SOSTEGNO ALLE PICCOLE IMPRESE dev’essere il primo obiettivo del Bilancio 2015!

IL PD DICE CHE IL COMUNE NON PUO’ INTERVENIRE CONTRO LA DISOCCUPAZIONE PERCHE’ NON RIENTRA NEI COMPITI DEL COMUNE E BOCCIA SENZA NEANCHE DISCUTERLA LA PROPOSTA DEL MOVIMENTO 5 STELLE DI INVESTIRE UN MILIONE PER DARE OCCUPAZIONE A 1.000 GIOVANI CESENATI PER SEI MESI

MA LO STESSO PD APPROVA UNA SPESA (SEGRETA) DI 10 MILIONI PER TELECAMERE PER LA SICUREZZA, NONOSTANTE ANCHE LA SICUREZZA NON RIENTRI NEI COMPITI DEL COMUNE, E IL 22 DICEMBRE SI APPRESTA A DESTINARE 2 MILIONI DEL BILANCIO 2015, DOPO AVER GIA’ DESTINATO DUE MILIONI IL 31 LUGLIO 2014 ALL’INTERNO DEL BILANCIO 2014.

4. Il Gruppo Consiliare Movimento 5 Stille Cesena ha ricevuto solo ieri giovedì 27 novembre (il Consiglio Comunale si è svolto dalle 14 alle 20) in forma utilizzabile e completa il Bilancio di Previsione, con l’indicazione della Giunta che il termine della presentazione degli emendamenti è fissato per domenica 7 dicembre: 10 giorni scarsi per studiare una materia molto ampia, piuttosto complicata e di difficile comprensione. A tutto questo si aggiunge il fatto che questo Bilancio preventivo 2015 viene approvato solo 5 mesi dopo l’approvazione del Bilancio preventivo 2014, approvato da questo stesso Consiglio Comunale il 31.7.2014, perché, ci fu detto, non erano disponibili cifre sicure rispetto alle entrate.

Anche oggi ci troviamo con una grandissima incognita sulle entrate comunali, dovuta al fatto che è in discussione in Parlamento la Legge di Stabilità in cui è inclusa la nuova tassazione a favore degli enti locali. Invece del termine del 31 dicembre, proponiamo di fissare il termine del 31 gennaio 2015 per l’approvazione del Bilancio e di conseguenza il termine per la presentazione degli emendamenti, in modo da lasciar esaminare e discutere ai cittadini e ai Consiglieri Comunali il Bilancio preventivo 2015 in un tempo adeguato. La Legge di Stabilità sarà sicuramente approvata entro fine anno, e il Comune potrà basare il Bilancio su cifre più sicure di quelle attuali, evitando pasticci ed errori.
5. Il Gruppo Consiliare Movimento 5 Stille Cesena chiede di poter discutere in maniera adeguata e approfondita sia degli investimenti previsti nel Bilancio Comunale 2015 e sia delle spese correnti previste nel Bilancio Comunale 2015.

Se il termine ultimo per la presentazione degli emendamenti resta fissato per domenica 7 dicembre, chiediamo la convocazione tutti i giorni da lunedì 1 dicembre a sabato 6 dicembre della Commissione Bilancio dalle 18 alle 22, con eventuale diverso orario per il sabato,con la presenza dei funzionari del Bilancio, del Patrimonio e degli Assessori e degli Assessorati e dei funzionari Uffici coinvolti, secondo un piano di presenze da concordare, allo scopo di approfondire tutte le spese previste e tutte le aliquote fiscali, e tutti gli oneri urbanistici e ogni altra entrata e uscita, allo scopo di svolgere al meglio la funzione di indirizzo e di controllo che spetta al Consiglio Comunale.
6. REVISIONE DI TUTTE LE SPESE Il Gruppo Consiliare Movimento 5 Stille Cesena intende esaminare insieme agli altri gruppi consiliari e ai funzionari comunali ogni spesa significativa del Comune e dei vari settori al fine di individuare tutti i risparmi che si possono realizzare sia riguardo alle spese correnti che alle spese per investimenti. Finora, secondo il M5S, la Giunta Comunale ha dimostrato scarsa attenzione a questa possibilità, preferendo elevare al massimo possibile gran parte delle aliquote fiscali, delle tariffe e degli oneri urbanistici. Senza effettuare tagli lineari, senza incidere sui compensi dei lavoratori, in molte aree è possibile porsi l’obiettivo di una graduale riduzione di costi del 20% nel triennio 2015 – 2017.

7. CENSIMENTO DEGLI IMMOBILI COMUNALI E PUBBLICI Nel bilancio preventivo sono previsti significativi costi d’affitto pagati dal Comune di Cesena a favore di privati, a fronte di tanti immobili di proprietà comunale inutilizzati. Il Gruppo Consiliare Movimento 5 Stille Cesena chiede di poter ricevere al più presto nel corso della settimana prossima tutti i dati disponibili al riguardo, insieme ai dati relativi alle entrate derivanti da affitti o convenzioni di proprietà comunali date a privati, con particolare attenzione a quelli in scadenza al 31.12.2014, inclusi anche eventuali comodati per associazioni, enti o ogni altro rapporto legato all’utilizzo da parte di terzi del patrimonio di proprietà comunale. Solo partendo da un quadro chiaro e condiviso del patrimonio immobiliare si possono compiere le necessarie valutazioni e decisioni rispetto alle numerose scelte da compiere, in questo campo che comporta costi e entrate considerevoli.

8. GRANDI OPERE Il Gruppo Consiliare Movimento 5 Stille Cesena chiede di avviare una discussione sui grandi progetti urbani come il pavimento d’oro di Piazza della Libertà (oltre 3 milioni di Euro), il campus universitario 16,9 milioni, quasi per metà, 8 milioni, a carico del Comune, insieme a tante altre opere pubbliche per adottare dei progetti capaci di ottenere ottimi risultati dal punto di vista architettonico e anche belli da vedere, più a misura d’uomo della maggior parte delle costruzioni pubbliche, meglio inseriti nell’ambiente, più vivibili e che adottano tecnologie sostenibili, risparmio energetico, materiali edilizi di alta qualità e salubrità e al tempo stesso consentono di avere risparmi nel costo complessivo grazie a tecnologie d’avanguardia. Per raggiungere questi risultati questi progetti vanno indirizzati in queste direzioni fin dall’inizio, e quindi vanno preceduti da un’ampia, accurata e veloce discussione per fissare i termini delle gare e le caratteristiche ottimali degli edifici, uscendo da vecchie e costose procedure, oggi ingiustificate.

9. AREA QUARTIERE NOVELLO 27 ettari della città sono stati progettati anni fa da pochi tecnici, senza coinvolgere la città nel progettare un’area che avrà un impatto importante per il futuro. Il Gruppo Consiliare Movimento 5 Stille Cesena chiede di riesaminare un progetto vecchio di molti anni, pensato in un’epoca completamente diversa da quella attuale, da tanti punti di vista, non ultimo il calo dei residenti in atto, e con criticità anche nel percorso di selezione e scelta dei progettisti. Il PD parla spesso di necessità di cambiamento, ma poi prosegue su scelte passate, tipiche di un modo di progettare che favorisce la speculazione edilizia e lo scempio del territorio, invece di ricercare soluzioni innovative e più adeguate alla situazione attuale, contraddistinta da molte decine di immobili pubblici invenduti e inutilizzati e da migliaia di appartamenti sfitti, che perderebbero ulteriore valore in conseguenza di nuove costruzioni. L’esperienza insegna che adeguati incentivi e garanzie possono produrre importanti effetti, invece di rinunciare per percorrere le soluzioni più facili ma più nocive. La speculazione immobiliare va abbandonata a favore di un progetto di Cesena città eco-sostenibile.

10. QUALE FUTURO PER CESENA Mentre la città delineata dal bilancio preventivo 2015 del PD è una città senza futuro, dove lo straordinario tessuto delle piccole imprese locali soffre e chiude, la disoccupazione dilaga e Cesena perde attrattività e competitività, vogliamo discutere delle possibilità di utilizzare i mezzi economici resi disponibili da una tassazione più equa e dai risparmi realizzati eliminando sprechi e compiendo economie o scelte più virtuose, per stimolare la rinascita della città e valorizzare le sue eccellenze. Al posto di un bilancio mediocre che si occupa solo della gestione amministrativa dell’esistente, o di privilegiare le grandi opere e l’edilizia speculativa, a favore di una ristretta cerchia di privilegiati ed amici, proponiamo un bilancio che produca occupazione e sviluppo sostenibile, compiendo quegli investimenti che producono più occupati, a parità di spesa, e che mantengono nel territorio il denaro speso dall’ente pubblico.

RISPARMIO ENERGETICO, ENERGIE RINNOVABILI, SICUREZZA SISMICA, VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARCHEOLOGICO CULTURALE ARTISTICO MUSEALE IMMOBILIARE,
VALORIZZAZIONE DELL’AGRICOLTURA DI QUALITA’ BIOLOGICA E DELL’INDUSTRIA DI TRASFORMAZIONE ALIMENTARE SANA,
SVILUPPO TECNOLOGICO E CONSEGUENTE LEGAME CON L’UNIVERSITA’
QUESTE SONO LE LINEE GUIDA CHE IL CONSIGLIO COMUNALE DEVE SEGUIRE PER LA RINASCITA DI CESENA.
Il Consiglio Comunale può diventare il traino di una città che vuole tornare a sorridere, vogliamo agire concretamente e non solo a parole per passare dalla povertà diffusa tra una parte di chi vive a Cesena, alla prosperità sostenibile diffusa per tutti.

Il Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle Cesena

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Elezioni regionali 23 Novembre

Ricordiamo che il 23 NOVEMBRE ci saranno le elezioni ANTICIPATE, perché il precedente presidente della Regione Emilia Romagna è stato CONDANNATO IN APPELLO per un falso ideologico, legato alla COOPERATIVA retta da SUO FRATELLO (a sua volta condannato PER TRUFFA Al DANNI DELLA REGIONE) e al finanziamento pubblico da UN MILIONE di euro. LA REGIONE siamo noi cittadini, che paghiamo tasse su tasse. Il 23 NOVEMBRE c’è ancora la possibilità di fare qualcosa per cambiare la politica che ci riguarda!!!

Il Movimento 5 Stelle è l’unica forza politica che:
• difende i giovani e propone il reddito di cittadinanza;
• combatte la corruzione e la criminalità;
• difende i redditi dei lavoratori e le piccole imprese, chiede la riduzione delle tasse più alte d’Europa;
• combatte i privilegi della casta politica;
• difende i pensionati e il diritto alla prima casa;
• combatte le pensioni d’oro e le auto blu;
• difende la salute e difende il territorio;
• combatte le peggiori speculazioni industriali e immobiliari, e le grandi opere inutili;

Lega Berlusconi Renzi
sono responsabili del declino dell’Italia, della disoccupazione più alta della nostra storia, del fallimento e della chiusura di un grande numero di imprese, del dilagare della piccola criminalità. La partitocrazia a Roma come a Milano e a Bologna protegge chi ruba e chi corrompe, spreca i soldi dei cittadini, difende ogni tipo di privilegio.

volantino-a5-02 volantino-a5-022

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Il gioco d’azzardo di Stato

Sabato 8 novembre presso la Sala del Quartiere Oltresavio piena di cittadini molto interessati al tema, si è svolto un importante incontro sul Gioco d’azzardo, dal titolo “IL GIOCO:AZZARDO DI STATO” promosso dal Movimento 5 Stelle di Cesena.

Dall’incontro è emerso che le dipendenze da gioco sono più gravi di quelle da eroina e stupefacenti, perché hanno una bassissima percentuale di risoluzione. E che la diffusione è molto ampia e in crescita. Si inizia per gioco e ciò che in un primo tempo è solo un passatempo, presto si trasforma in un’abitudine, e poi in una dipendenza distruttiva.

azzardo_Pagina_1All’evento hanno partecipato con grande passione professionalità e dedizione, mettendosi al servizio di tutti i cittadini, i Parlamentari e Portavoce del Movimento 5 stelle Giovanni Endrizzi, Massimo Enrico Baroni, e la psicologa Chiara Pracucci, che con i loro video e slide hanno contribuito a divulgare la pericolosità del gioco d’azzardo che può colpire qualsiasi persona, amico, parente, bambino, ragazzo o adulto, è una piaga sociale che non risparmia nessuno, non guarda in faccia a nessuno e una volta presi nella morsa, non abbandona nessuno!!! Smettere definitivamente è difficilissimo se non impossibile!!

La serata è stata molto sentita e partecipata,ci sono stati importanti testimonianze e domande anche tra il pubblico.

Si sente forte la necessità di dover informare tutta la cittadinanza degli effetti devastanti del gioco!!! Si inizia per scherzo,ma questo non è un GIOCO, perchè il Gioco ti diverte, il gioco d’azzardo invece ti distrugge, annienta la tua volontà, la tua persona e distrugge anche chi ti sta vicino!

Il gioco d’azzardo è legale, consentito, promosso e favorito dai Governi Italiani degli ultimi vent’anni. Il gioco d’azzardo si espande, soprattutto nelle fasce di reddito medio basse, seguendo tecniche di mercato diversificate e studiate “su misura” per ogni tipo di potenziale consumatore: dai “gratta e vinci” alle slot machine, dai Bingo al Lotto e al totocalcio, dai siti di poker ai Casinò, l’elenco è molto lungo.

Il Movimento 5 Stelle è impegnato a promuovere e divulgare il più possibile le conseguenze devastanti di questa piaga sociale, in modo che già dalle suole elementari si possa parlare ai giovani e giovanissimi, per metterli in guardia da questa distruzione che viene offerta a tutti con il benestare dello Stato!

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Promuovere la Giustizia e la Salute – Sconfiggere la Corruzione e la Criminalità

15 NOVEMBRE 2014 ORE 17
PIAZZA DEL POPOLO CESENA

 

TAVERNA volantino ok-1_Pagina_1

Corruzione e criminalità sono tra le piaghe più gravi di questo tempo e della nostra società!
Questo governo e le amministrazioni locali non hanno fatto nulla o quasi per promuovere la giustizia, anzi molto spesso compiono atti che indeboliscono la lotta alla corruzione e alla criminalità.

La salute è un bene pubblico di cui tutti devono poter beneficiare. Purtroppo, e soprattutto in questi ultimi tempi, la prevenzione e le cure mediche hanno risentito dei pesanti tagli alla sanità!

La riduzione e l’inefficiente utilizzo del personale costringe medici e infermieri a lavorare con turni massacranti.

Utenti e pazienti  sono obbligati molto spesso a lunghe attese, oppure sono costretti a rivolgersi ai privati a pagamento, oppure non si curano proprio per scarsa possibilità economica.

I parlamentari e i candidati ci aggiorneranno su quanto sta avvenendo a Roma e in Emilia Romagna, presentando le proposte e le iniziative del Movimento 5 Stelle.

  • Paola Taverna (senato) eletta in Lazio, 12° commissione permanente (Igiene e Sanità)
  • Giuseppe D’Ambrosio, (camera) eletto in Puglia, Presidente della giunta per le elezioni, 1° commissione (affari costituzionali, presidenza del consiglio e interni), I° commissione (bilancio, tesoro e programmazione)
  • Maurizio Buccarella (senato), eletto in Puglia, 2° commissione permanente (giustizia), membro giunta delle elezioni e immunità a parlamentari, membro consiglio di garanzia,membro comitato parlamentare per procedimenti di accusa

E con i Candidati alle regionali: Mirto Damiana, Amadei Imerio, Bertani Andrea, Martini Davide, Lasagna Giovanna

TEL. 3392638001
info@cesena5stelle.org

> Scarica il volantino

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

07/10/2014 – Riunione pubblica

logo_movimento_10x10E’ convocata per Martedì 7 Ottobre 2014 ore 20.30 in Via Matteotti n. 124 (sopra la gelateria tra il Ponte Nuovo e la rotonda delle due torri) la riunione pubblica del Movimento 5 stelle di Cesena.

ODG:

1) Raccolta firme per poter partecipare alle elezioni regionali del 23 novembre: aggiornamento e ritiro moduli consegnati (5 min.)

2) Problemi su affitto sale per eventi in programma. Fissazione sala per evento del 15 novembre.(10 min. max)

3) Report incontro con i gruppi M5S della provincia del 2 ottobre (5 min max.)

4) Opposizione ad archiviazione discarica Busca (15 min max)

5) Lettera da inviare alle associazioni di categoria per Macfrut (5 min max)

6) ODG Cosiglio:

– Dimisioni Cons. Rocchi e surroga
– Ser.In.Ar. – Servizi Integrati d’Area Soc. Cons. P.A. – Approvazione regolamento e modifiche statutarie.
-Bilancio di previsione 2014 e pluriennale 2014-2016. 1^ variazione.
-Rinnovo convenzione funzioni di segreteria tra i Comuni di Cesena e Montiano.
– Approvazione progetto e protocollo d’intesa per la valorizzazione turistica del territorio di Cesena Valle Savio presentato dall’Associazione di volontariato Turisan onlus, con sede a Cesena.
– Mozione del cons. V. Valletta (Cesena Siamo Noi) relativa a installazione di nuove succursali “virtuali” dello Sportello Facile del Comune di Cesena.

7) Varie ed Eventuali

Data l’importanza degli argomenti si raccomanda la massima puntualità e partecipazione.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Loro non molleranno mai… noi neppure!