Parlamento Pulito 2011

8 Settembre 2007 –  V-day

ecco com’è andata

Sono state raccolte 332.225.firme.

 L’8 settembre 2007, il Vaffanculo Day promosso dal blog di Beppe Grillo, fu un’occasione irripetibile per firmare a favore di una storica legge di iniziativa popolare basata su 3 punti:

  1.  NO AI PARLAMENTARI CONDANNATI No ai parlamentari condannati in Parlamento – Nessun cittadino italiano può candidarsi in Parlamento se condannato in via definitiva, o in primo e secondo grado in attesa di giudizio finale
  2. DUE LEGISLATURE
    No ai parlamentari di professione da venti e trent’anni in Parlamento – Nessun cittadino italiano può essere eletto in Parlamento per più di due legislature. La regola è valida retroattivamente
  3. ELEZIONE DIRETTA
    No ai parlamentari scelti dai segretari di partito – I candidati al Parlamento devono essere votati dai cittadini con la preferenza diretta

In tutta Italia furono raccolte 332.225 firme, a Cesena furono oltre 1000 le firme raccolte, con i banchetti presi d’assalto dai cittadini e moduli esauriti in pochissimo tempo.

Dove sono finite queste firme?

Depositate in Senato pochi mesi dopo, giacciono da oltre 4 anni nelle segrete stanze del Parlamento senza che sia mai stata messa in discussione la legge di iniziativa popolare. In questi giorni nei quali si parla tanto di riforma della legge elettorale, i promotori della raccolta firme hanno deciso che è ora di andare a chiedere conto di quelle firme.

Lanciato dal blog di Beppe Grillo l’evento  “Parlamento Pulito 2011” ci troveremo sabato 10 settembre 2011 in piazza a Montecitorio per chiedere che venga messa in discussione questa legge di iniziativa popolare.

I ragazzi del Movimento 5 stelle di Cesena e Cesenatico, la Lista Civica “Destinazione Forlì” e “Fatti Sentire” di Faenza insieme ai ragazzi dei rispettivi meetup parteciperanno all’evento, organizzando per quel giorno dei pullman con destinazione Roma.

A Cesena il pullman partirà dal parcheggio dell’ippodromo nella mattinata di sabato (orario da definire) con ritorno in tarda serata. Il costo del viaggio si aggirerà attorno ai 30/35 euro a persona.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni: STEFANO 334 233 59 21

 

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

La COOP sei tu, chi licenzia di più.

fonte “Il Passatore”

Nessuno oggi può sentirsi più tranquillo sul posto di lavoro, nemmeno chi ha un contratto a tempo indeterminato di durata quasi decennale presso una cooperativa sociale. Questo devono aver pensato i 22 lavoratori (quasi tutti immigrati) che sono stati licenziati in tronco e senza giustificazione nella piattaforma logistica di COOP Centrale Adriatica, in località Pievesestina di Cesena.

La crisi esige il suo sacrificio umano in termini di persone che perdono il loro posto di lavoro, questo oggi non fa quasi più notizia, ma se di mezzo non c’è una reale difficoltà aziendale ma un palese tentativo di “sfoltimento arbitrario” a danno dei lavoratori, quando c’è una reale contrazione dei diritti basilari e della dignità umana, questo diventa non più accettabile.

Eppure la CGIL aveva fin dal Gennaio di quest’anno parlato assai chiaro: “In Emilia Romagna le tecniche di appalto e subappalto condotte da COOP adriatica vengono usate per produrre profitto sulla pelle dei lavoratori”.

Forse vale la pena di fare un passo indietro e spiegare la vicenda nei dettagli.

La piattaforma logistica di Pievesestina, dove vengono smistate le merci per COOP Adriatica, è da parecchi anni gestita ricorrendo al subappalto con altre Continua la lettura di La COOP sei tu, chi licenzia di più.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Tagli alle amministrazioni: 19.000 euro di premio al direttore generale del Comune di Cesena.

Con determina dirigenziale del 2 agosto 2011 si è dato atto ad una delibera del Sindaco che disponeva il pagamento del premio di risultato, fra i vari dirigenti del Comune di Cesena, anche al direttore generale, nella misura di 19.100 euro.

Somma che si va ad aggiungere ai 100.000 euro di paga base già percepiti dal dirigente.

 Di seguito l’articolo uscito oggi sui quotidiani locali a seguito delle nostre dichiarazioni.

Quì trovi il testo dell’articolo.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)