Comunicato Stampa – Giornalino MoVimento 5 Stelle Cesena

Domani sabato 21 aprile dalle 9.00 alle 12.30 la lista Civica Cesena 5 stelle sarà in P.zza Almerici per presentare e distribuire alla cittadinanza il primo numero del giornalino “Cesena in Movimento“.
Lo stampato, nel quale trovano spazio notizie del territorio e sull’attività dei Consiglieri di quartiere e del Comune, è un progetto sul quale il gruppo Consigliare lavorava da tempo. In 16 pagine su carta ricilata, inchiostri per alimenti e stampato con energia da fonti rinnovabili è stato commissionato ad una azienda del territorio per tener fede alla politica “km 0”.
Tanti i temi trattati: dopo una prima presentazione del gruppo e delle attività svolte dal 2005 che occupano le prime 4 pagine, si passa ad una analisi del sistema cooperativo regionale, all’analisi della neo nata “Cesena Web TV”, al Porta a porta del quartiere Oltresavio, alla prevista cementificazione dei margini del Parco Ippodromo e ad una sarcastica analisi del libretto divulgato dalla giunta “Gli anni nuovi di Cesena”.
In evidenza a pag 13 gli stipendi del Consigliere Comunale e un estratto della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana nel quale è evidente come il Movimento 5 stelle abbia rinunciato ai rimborsi elettorali.
Al banchetto previsto per domattina saranno presenti tutti i nostri consiglieri eletti.
Cesena 5 stelle
Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Parco Ippodromo: inconsistenti le giustificazioni addotte dal PD

 

Comunicato del M5S di Cesena in merito alla vicenda del parco ippodromo, in riferimento all’articolo comparso sui principali quotidiani locali redatto da esponenti del PD e visionabile a questo link: http://www.cesenatoday.it/cronaca/cesena-parco-ippodromo-pd-beppe-grillo-m5s-cemento.html .

Vogliamo rispondere alle recenti dichiarazioni pubbliche del Segretario Comunale del PD e del Presidente del Quartiere Oltresavio, in merito alla vicenda della cementificazione del parco ippodromo. Secondo le loro affermazioni: “è proprio grazie alla perequazione, ossia l’acquisizione di terreni a seguito della concessione di aree edificabili, che si è riusciti a realizzare il grande parco pubblico”.

Riteniamo che questo sia un modo davvero singolare di concepire la tutela del territorio, sarebbe come sostenere che per ampliare un parco marino sia giusto e doveroso rilasciare concessioni per costruire un albergo proprio sulla costa. Fortunatamente, i cittadini sono in grado di capire che costruire nuove palazzine in aperta campagna, in area di esondazione fluviale, a ridosso di una rumorosa ferrovia, sottovento all’olezzo dei cavalli, con obbligo di future spese pubbliche per portare in quel luogo acqua, gas, luce, fogne, strade, illuminazione, non sembra essere il modo più intelligente per difendere il nostro territorio dalla progressiva e continua cementificazione selvaggia al quale è stato da troppi anni sottoposto.

Tutto questo cemento, corrispondente a 5 nuove palazzine per 24 appartamenti (destinati probabilmente a rimanere sfitti), barattati con l’acquisizione di nuovi terreni da dedicare a parco, quando il resto del parco stesso giace incompleto da decenni, sfida realmente il buon senso. Tanto più che ora si edificheranno queste nuove costruzioni, consumando area agricola, ma non si sa ancora quando e se verrà davvero ampliato il Parco.

Facciamo inoltre notare come negli ultimi dieci anni ben poco è stato inserito a bilancio per rendere fruibile il parco ippodromo esistente, in cui solo il primo lotto risulta adeguatamente attrezzato, mentre i lotti successivi (area del concerto Woodstock e area presso l’asse ferroviario) sono rimasti sostanzialmente abbandonati per decenni. Proprio questi ultimi infatti sono stati scelti come discarica temporanea per accumulare i detriti provocati dal nevone, altamente inquinanti.

Forse è proprio grazie a un piccolo post di Grillo apparso sul suo blog, nonché alle centinaia di email indirizzate al sindaco che ne sono seguite, che la giunta si sta ravvedendo, prendendo in considerazione lo spostamento della concessione edificatoria acquisita dai privati in luoghi già urbanizzati e raggiunti dai servizi primari. Questo avrebbe il duplice vantaggio di scaricare il comune da ulteriori e costosi oneri di urbanizzazione secondaria e al contempo preservare ciò che resta ancora di integro nell’area attorno al parco ippodromo.

Prendendo atto dell’impossibilità di revocare ai privati i diritti edificatori già acquisiti, pur con migliaia di appartamenti sfitti in città, potremmo accettare la delocalizzazione della capacità edificatoria in altra zona già urbanizzata, se sul piatto della stessa bilancia fossero posizionate credibili contropartite a beneficio della città. Se il PD scrive che “l’acquisizione di ulteriori 92.000 metri quadri di area privata è subordinata della costruzione di 6.000 mq residenziali“, lascia intendere che il Parco verrà davvero ampliato. Sono in grado di dirci quando?

Nel piano triennale dei lavori pubblici neppure un euro è stato stanziato per questo progetto. E’ per questo motivo che crediamo inconsistenti le giustificazioni addotte dal PD.

Natascia Guiduzzi – Consigliere Comunale

Paolo Marani – Consigliere quartiere Centro Urbano

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Intervento sul Bilancio di previsione 2012

Mantenendo fede ad uno dei nostri principi cardine informarsi e informare i cittadini, nel mese di febbraio abbiamo ricevuto il bilancio previsionale per il 2012, e abbiamo chiesto ed ottenuto un incontro con i dirigenti tecnici del comune -avvalendoci da parte nostra della preziosa collaborazione di un professionista- per avere spiegazioni sui costi del personale e sulle prestazioni di servizi che sono le due principali voci di spesa del nostro comune.

Purtroppo le risposte che gli uffici ci hanno dato non sono state esaustive ma appena accennate, anche considerando il fatto che in un unico incontro è difficile sviscerare a fondo tutti gli argomenti, e cogliamo l’occasione per ribadire che riprenderemo questi argomenti in fase di approvazione del Bilancio 2011 chiedendo un nuovo incontro con la Ragioneria del Comune perchè non è accettabile che si decidano aumenti così consistenti dell’aliquota IMU per far fronte a spese che non si ha nessuna intenzione di ridurre!

ENTRATE

Alla presentazione del Bilancio previsionale 2012 nei mesi di Gennaio e Fabbraioavevamo sentito gli amministratori dire che avrebbero applicato il “quoziente Cesena” lascianod capire che la scelta era quella di “far pagare di più a chi aveva di più”. Scelta ampiamente condivisibile dalla lista che rappresento, ma che allo stato attuale è completamente decaduta! Continua la lettura di Intervento sul Bilancio di previsione 2012

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

RIMBORSI ELETTORALI? BASTA UNA FIRMA PER RINUNCIARE

di MATTEO INCERTI

Fiumi d’inchiostro, parole, proclami. C’è persino chi, come Di Pietro e la sua Idv, con una faccia di bronzo degna dell’intera famiglia Bossi-Marrone, dopo aver intascato decine di milioni di euro di finanziamento pubblico ai partiti negli ultimi anni, propone un referendum abrogativo.

Referendum che legge alla mano non potrà essere votato prima delle prossime elezioni ed al massimo solo dopo sei mesi le elezioni politiche del 2013, sempre che non incappi nelle amministrative ed europee 2014. Insomma una presa per i fondelli. Eppure, nessun mass media ricorda in questi giorni quella che è una notizia. Per far cessare lo scempio del finanziamento pubblico ai partiti bastano pochi secondi ed una firma. C’è un movimento politico, si chiama Movimento 5 Stelle, che già dal Continua la lettura di RIMBORSI ELETTORALI? BASTA UNA FIRMA PER RINUNCIARE

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Qualcosa si muove…

Ieri in tarda serata è uscito un comunicato stampa del Sindaco di Cesena Paolo Lucchi e dell’assessore Orazio Moretti sulla vicenda del Parco Ippodromo. Lo trovate a questo link:

http://www.cesenatoday.it/cronaca/parco-ippodromo-cesena-woodstock-M5S-sindaco-cerca-alternativa.html

Ringraziando a nome mio e dei ragazzi di Cesena 5 stelle, tutte le persone che hanno contribuito alla sensibilizzazione sul tema, mandando una mail al Sindaco, vorrei invitarvi a non abbassare la guardia e, se non l’avete ancora fatto, a mandare la mail che trovate a questo indirizzo:

http://www.cesena5stelle.org/?p=2824

Natascia Guiduzzi
Cesena 5 stelle

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Le betoniere scalpitano al Parco Ippodromo.


Parco Ippodromo a Cesena, teatro del Woodstock 5 stelle il 25-26 settembre 2010, si sta lentamente trasformando. Sono in adozione in questi giorni i progetti per edificare alcune costruzioni all’interno del Parco.

La lista civica Cesena 5 stelle sta cercando di sensibilizzare l’opinione pubblica affinchè faccia pressione sull’amministrazione e non si compia questo scempio anche attraverso il sostegno al Comitato NO CEMENTO AL PARCO che si sta costituendo in questi giorni.

Sabato 31 Marzo è stata realizzata una prima giornata di raccolta firme, ad opera del WWF di Cesena, alla quale c’è stata una buona partecipazione. Sono previste comunque altre iniziative per raccogliere firme, per le quali daremo opportuna informazione.

Esortiamo come sempre alla diffusione di questo nostro appello a favore del Parco Urbano delI’Ippodromo, attraverso le vostre mailing list, o col passaparola, a parenti, amici e conoscenti, suggerendo di scrivere le proprie impressioni e proteste alla stampa e/o alla mail del Sindaco di Cesena a questo indirizzo sindaco@comune.cesena.fc.it

A questo scopo, di seguito alleghiamo di nuovo una breve lettera quale fac-simile che potrete utilizzare come esempio da inviare al Sindaco.

Egregio Sig. Sindaco di Cesena,

sono venuto a conoscenza di un progetto che porterà a una cementificazione del Parco Ippodromo: il PUA di via Riccione.

Ho appreso questa notizia con amarezza, in quanto davo per scontato che il parco Ippodromo fosse un bene ormai acquisito al patrimonio ambientale, civile e politico della città. 

Ho saputo anche, che con questo progetto, voi pensate di migliorare e valorizzare quella parte marginale di città ora occupata da terreni incolti e frutteti, come se i terreni liberi da qualsiasi forma di costruito, voi li consideriate di scarso valore, e debbano essere inevitabilmente “recuperati” e convertiti a forza di cemento.

Come cittadino consapevole, comprendo pure il diritto dei proprietari dei terreni di costruire dove il PRG lo consente; ma comprendo pure che questo diritto non possa sovrapporsi a quello della collettività, ad avere un parco urbano il più conservato possibile, con più verde e meno cemento !

Il diritto di pochi non può imporsi al diritto dei più, anche se questo è stato deciso dai rappresentanti dei cittadini in sede istituzionale !

Mi chiedo anche come sia stato possibile rendere edificabile un’area così vicina al corso del fiume Savio, così prossima alla zona di espansione del fiume, un’area che si può definire a rischio esondazione, in fascia di vincolo fluviale e che il codice del paesaggio vigente in Italia consiglierebbe di lasciare libera da manufatti, per ovvi motivi ambientali, estetici e di sicurezza idraulica.

In considerazione di tutto ciò, chiedo/chiediamo decisamente e formalmente lo stralcio del piano/progetto PUA di via Riccione, bloccando la realizzazione di una nuova zona residenziale a ridosso del Parco Ippodromo, in area a vincolo fluviale e rischio esondazione, nonché la riconsiderazione di quello dell’ ex-podere Colombarda, perché vengano salvaguardati la destinazione e l’uso a verde pubblico delle due relative aree. 

Distinti Saluti.

(Sigla / nome cognome)

Aggiornamento

Rassegna stampa delle notizie apparse online:

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)