Il giorno della memoria nei Comuni a 5 stelle

In occasione della Giorno della Memoria , promosso dalle Nazioni Unite per ricordare tutte le vittime dell’Olocausto nazista sono diverse le iniziative, culturali e di memoria diffusa organizzate con la collaborazione delle amministrazioni comunali governate dal Movimento 5 Stelle.  Lo stesso stanno facendo autonomamente anche diversi consiglieri comunali e regionali e semplici cittadini.

Una giornata, per ricordare tutte le milioni di vittime di questa follia: ebrei, gay, rom, ritardati mentali e disabili, oppositori politici e religiosi, internati civili e militari. Perchè non si ripeta mai più qualcosa di simile in ogni parte del Mondo e sotto ogni forma. Perchè siano le idee a far dialogare pacificamente le persone, per superare la follia del fanatismo  ideologico, religioso, etnico.

Le iniziative promosse per il Giorno della Memoria nei Comuni a 5 Stelle e dai consiglieri e gruppi di cittadini in occasione della Giornata della Memoria:

 Io mi ricordo di te” . Promossa dal consigliere di Milano Mattia Calise insieme al gruppo del Movimento 5 Stelle. Iniziativa virale sui social network, aperta a tutti i cittadini.  Le istruzioni in rete.

Comune di Parma dal 22 al 29 gennaio – Con mostre, iniziative per ricordare i perseguitati ebrei,omosessuali e deportati militari  dopo l’8 settembre, concerto, viaggio della Memoria per le scuole, un consiglio comunale apposito.

Il  Comune di Mira (Venezia) iniziativa dedicata  ad una cittadina miranese, Adele Zara, che aiutò decine di ebrei a sfuggire alle deportazioni ed è stata insignita con l’onoreficienza di Giusto delle Nazioni.  Verrà presentato il libro “Il Cuore di Adele” ed interverrà Fulvia Levi, scampata con la sua famiglia all’internamento grazie ad Adele Zara.

Comune di Comacchio (Ferrara)  – Con commemorazione dei morti dell’eccidio di Comacchio, una mostra e incontro con gli studenti della scuole.

Il Comune di Sarego (Vicenza) in apertura del Consiglio Comunale di martedì 29/1 ricorderà la figura del vicentino Rinaldo Arnaldi, medaglia d’Oro e Giusto delle Nazioni che tra il 1943 ed il 1944 organizzò la fuga di cittadini ebrei, ricercati, prigionieri di guerra fuggitivi, dal vicentino alla Svizzera insieme alla sorella  Mary, tutt’oggi vivente a 100 anni ed il leggendario scalatore Gino Soldà.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Conferenza stampa M5S Forlì-Cesena

Vorremmo ringraziare gli organi di stampa per la loro presenza a questa conferenza stampa organizzata dal MoVimento 5 Stelle per approfondire gli argomenti e gli eventi connessi alla campagna elettorale. Dopo le comunali e le regionali siamo approdati finalmente alle elezioni politiche. Il percorso intrapreso in questi anni è stato stimolante e formativo per tutti i cittadini che hanno partecipato attivamente al progetto del MoVimento 5 Stelle. Sono nati diversi gruppo sul nostro territorio che si sono impegnati direttamente per informare la collettività sul lavoro delle Amministrazioni e proporre progetti legati all’ambiente,mobilità sostenibilefiliera corta, lotta agli sprechi. Nelle realtà comunali stiamo avendo un ottimo riscontro dalla cittadinanza, proprio perchè abbiamo messo in pratica un nuovo metodo di partecipazione, dove il cittadino non è considerato solamente a due mesi dalle elezioni. Settimanalmente organizziamo riunionibanchetti nelle piazzeserate tematiche di approfondimento, incontri con i Quartieri. Le decisioni vengono prese a maggioranza, dove ogni cittadino vale uno e il candidato eletto, o per meglio dire il “portavoce”, ha il compito di riportare all’opinione pubblica e nelle istituzioni ciò che hanno deciso i cittadini”. Siamo appena all’inizio di questo lungo viaggio e il prossimo passo saranno le politiche 2013. In quest’ultimo mese di campagna elettorale i ragazzi del MoVimento 5 Stelle che lavorano nelle diverse realtà comunali della provincia si sono organizzati per programmare al meglio eventi e momenti di incontro con la cittadinanza.

La notizia più importante è sicuramente l’arrivo di Beppe Grillo a Cesena. Sabato 26 gennaio alle ore 15.30 circa Beppe Grillo approderà a Cesena per lo “Tsunami Tour” presso i giardini pubblici. L’evento sarà l’occasione per conoscere i candidati 5 stelle dell’Emilia Romagna che il 24 ed il 25 febbraio tenteranno di entrare in Parlamento per scardinare questo sistema partitico ormai da anni incapace di rispondere ai bisogni dei cittadini. Naturalmente Beppe Grillo non percepirà nessun compenso per la serata. L’intero evento sarà fruibile anche dai non udenti grazie al lavoro di una giovane interprete del linguaggio L.I.S. presente sul palco. Vorremmo inoltre informarvi sui prossimi eventi e serate che il MoVimento 5 Stelle ha programmato durante la Campagna elettorale nella provincia di Forli-Cesena. Saremo presenti nei giorni di mercato e festivi con banchetti informativi nelle piazze principali delle seguenti città: Cesena, Cesenatico, Forlì, Forlimpopoli, Bertinoro, Gambettola, San Mauro Pascoli, Gatteo Savignano, Roncofreddo, Sarsina, Sogliano, San Piero, Mercato saraceno, Longiano. Inoltre abbiamo organizzato tutta una serie di momenti di approfondimento e di incontro con la cittadinanza. Informazioni più dettagliate sul programma degli eventi vi saranno inoltrate con apposito comunicato stampa all’inizio di ogni settimana.

“Il risultato ottenuto dal MoVimento 5 Stelle nelle ultime tornate elettorali comunali e regionali” – introduce il Consigliere M5S di Cesena NATASCIA GUIDUZZI – “è stato un vero e proprio terremoto democratico. Non ci stupiamo delle cifre raggiunte per diversi motivi. Il sistema partitico, clientelare e personalistico ha fallito e i cittadini ne sono pienamente consapevoli. Corruzione, sprechi e privilegi della classe partitica ha portato ad un clima di disinteresse e contrapposizione del cittadino verso i rappresentanti politici. Questo nuovo progetto di democrazia partecipata che il MoVimento 5 Stelle propone è un esempio di coerenza e i cittadini se ne sono accorti. La Democrazia partecipata è l’unico strumento per poter dare risposte concrete ai bisogni della comunità. Le parole d’ordine sono: confronto, dialogo, partecipazione, passione civica e togliere i privilegi alla politica”.

Candidati parlamentari MoVimento 5 Stelle:

– IMERIO AMADEI, 38 anni artigiano edile, candidato deputato: “La partecipazione e il sostegno di voi cittadini a questo progetto è di fondamentale importanza affinché i ragazzi del MoVimento 5 Stelle possano entrare dentro il “palazzo”, scardinare quelle logiche di interessi personali, clientele partitiche e, di conseguenza, proporre un nuovo metodo decisionale, affinché le scelte vengano discusse e deliberate direttamente dalla collettività”.

– IVAN BRUNETTI, 35 anni tecnico industriale, candidato deputato: “La gestione della Cosa Pubblica dovrebbe essere un impegno civico a tempo determinato senza privilegi di casta, e non un poltronificio di pochi politicanti. In Parlamento il ruolo del MoVomento 5 Stelle sarà duplice: da una parte controlleremo il lavoro del Governo e informeremo i cittadini sull’operato, dall’altro svilupperemo proposte e progetti su temi relativi all’ambiente, piste ciclo-pedonali, fonti rinnovabili, sanità, risparmio del denaro pubblico, turismo sostenibile, filiera corta, raccolta rifiuti porta a porta, acqua pubblica, ecc.”.

– ELEONORA GHINELLI, 38 anni, direttrice centro danza e teatro, candidato deputato: “Mi candido con la logica che ha da sempre animato la mia partecipazione nel MoVimento 5 Stelle: metterci la faccia. Il Movimento è l’unica alternativa reale allo stato delle cose e se potrò essere utile alla causa mi metterò a disposizione del progetto come ho sempre fatto quando ce ne è stato il bisogno”.

– MAURO MOLARI, 49 anni ragioniere, candidato senatore: “ Questo sarà il mio modo di lavorare, un passo alla volta, per arrivare ad un vero cambiamento del modo di intendere e di fare la Politica, quella con la “P” maiuscola. Una mia priorità sarà l’attenzione agli ultimi, alle persone per cosi dire, meno fortunate. Per ultimi intendo proprio quelli che la nostra società tende a emarginare e dimenticare. La piccola e media impresa, costituisce la spina dorsale dell’economia, e solo tutelando e aiutando questa, si potrà provare ad avere un concreto sviluppo”.

– GIORGIO GUSTAVO ROSSO, 64 anni editore, candidato senatore: “Monti e il sistema partitico ci stanno gradualmente togliendo ogni libertà. Il Movimento 5 Stelle è l’unica forza politica in grado di opporsi a questa corruzione. Mi impegno a realizzare il programma a 5 Stelle, in stretto collegamento con chi mi ha scelto. Mi impegno per leggi a favore delle piccole imprese, dei lavoratori, delle famiglie, dei più deboli, delle comunità locali. No alla distruzione degli ambienti in cui viviamo per grandi opere inutili come la TAV in Val di Susa.

“La politica deve radicalmente cambiare – conclude il Consigliere M5S di Cesenatico ALBERTO PAPPERINI – “ci troviamo in una “pseudo democrazia” dove il concetto stesso di Democrazia perde di significato. Abbiamo solamente una via di uscita: noi stessi. Paradossalmente, l’unico anticorpo a questo sistema clientelare causato da noi stessi siamo noi stessi. Ognuno di noi deve mettere parte del proprio tempo e impegno per il bene di tutta la collettività. Mettiamoci in gioco personalmente, perchè nessuno lo farà per noi. Il MoVimento 5 Stelle e` proprio questo, lo strumento con il quale ogni cittadino e` indispensabile, ognuno deve poter dire la propria e infine il Portavoce riporterà ciò che la collettività ha deciso a seguito di un confronto e dibattito pubblico. Il Portavoce non fa altro che presentare ciò che la collettività prepara dopo un lavoro di approfondimento: interpellanze, mozioni, volantini, comunicati stampa, progetti e proposte. Il Portavoce e` uno come lo sono tutti coloro che partecipano a questo nuovo metodo di fare politica, a questo progetto di Democrazia partecipata.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

La memoria della Rete: 6 anni di articoli sul blog di Grillo su Resistenza,Costituzione e contro le ideologie fasciste e razziste

Dare del “fascista” al Movimento 5 Stelle o Beppe Grillo è assurdo.  Essendo non ideologico, per sua stessa natura il M5S non potrà mai essere d’accordo con il fascismo. Il fascismo infatti  fu la quintessenza dell’ ideologia, insieme ad altri totalitarismi, da quello nazista a quello comunista dell’Est, alle diverse teocrazie in giro per il Mondo. Affermare il contrario è quindi fuorviante e falso. I totalitarismi, tutti, nascono dal fanatismo ideologico o religioso.
Visto che la memoria è sempre importante, al pari della Storia, qui un breve riassunto di articoli pubblicati sul blog di Beppe Grillo a sua firma o di persone intervenute. Articoli che meglio fanno capire come  veramente la pensa Beppe Grillo e chi segue il blog. Un pensiero radicalmente libertario o di estremismo democratico se così vogliamo chiamarlo: in democrazia tutti hanno il diritto di dire la loro anche i non democratici, fino a che non violano leggi e libertà individuali altrui ovviamente. Un pensiero non certo fascista. Certo, comprensibilmente duro da affrontare per chi ha avuto famigliari vittime di stragi nate da quella folle ideologia che è stata il fascismo. Ma che non è certo un pensiero fascista, anzi totalmente l’opposto.
Qui una breve selezione degli articoli pubblicati da Beppe Grillo ch,e tra le letture consigliate negli anni ai visitatori del blog ha proposto tra gli altri solo per ricordarne alcuni Sandro PertiniCalamandrei, passando per Primo Levi e Simone Weil. Tutti personaggi perseguitati dall’ideologia fascista e nazista.
2008 – Intervista all’ex comandante partigiano “Sirio” Paride Allegri in occasione del V2 Day sulla libera informazione
2010 – Giornata della memoria sul Blog di Grillo
2011 – Giornata della Memoria sul blog di Beppe Grillo
2011- Il senso della vita – Moni Ovadia
2012- i nuovi razzismi  – intervista a David Bidussa
2012 – Solo chi osa vince (con video intervista alla medaglia d’argento Mary Arnaldi)
2013 – “Io mi ricordo di te” iniziativa di  virale in Rete di ricordo dell’Olocausto, lanciata a dicembre 2012 dal Movimento 5 Stelle di Milano e dal portavoce Mattia Calise, in occasione della Giornata internazionale della Memoria 2013. Per ricordare sui social network i milioni di esseri umani: ebrei, omosessuali, disabili, zingari, dissindenti politici sterminati in nome dell’ideologia nazista e fascista.
Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Ampliamento discarica della Busca

Nel Consiglio Comunale del 10 gennaio è stato approvato l’ampliamento della discarica della Busca.

Qui trovate il testo della delibera.

Sotto l’intervento del nostro Consigliere Guiduzzi.

Si dibatte oggi in aula l’ampliamento della discarica della Busca. Ampliamento chiesto da Hera, come “rifugio” per quei rifiuti indifferenziati non assorbiti dall’inceneritore di Forlì. Ampliamento che l’amministrazione ha pensato di concedere.

L’argomento della gestione dei rifiuti indifferenziati è un argomento complesso e a nostro parere va approfondito ogni volta che si affrontano delibere come queste. Quindi mi appresto a fare una analisi approfondita sullo stato della raccolta rifiuti così come si svolge in Italia.

Nel nostro paese non è mai stata fatta una campagna di informazione vera e propria sulla produzione e la gestione dei rifiuti. Se non in rari casi, non si insegna ai bambini delle scuole che produrre un rifiuto è un errore. L’usa e getta è il motore della nostra economia.

Niente di più sbagliato.

I rifiuti indifferenziati prodotti in casa o nelle attività produttive, vengono portati nei cassonetti predisposti, da li vengono prelevati e hanno 2 modalità di smaltimento: o bruciati negli inceneritori o seppelliti nelle discariche. Entrambi i metodi sarebbero accettabili se fossimo nel medioevo, non certo nel terzo millennio. Vien da chiedersi per quale motivo nonostante la nostra evoluzione e le tecnologie di cui disponiamo, le modalità di smaltimento siano rimaste Continua la lettura di Ampliamento discarica della Busca

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)