GIOVEDÌ SI e’ Riunita LA 5a COMMISSIONE DI GARANZIA E CONTROLLO TEMA: LA CAUSA CONTRO IL COMUNE VINTA DAL RISTORANTE “I GESSI”.

La 5a commissione, convocata per giovedì 14 Settembre alle 18.30, intende chiarire le responsabilità che hanno portato la Città di Cesena ad affrontare una causa milionaria avanzata e vinta dalla proprietà del Ristorante I Gessi, a seguito della chiusura dello stesso per la mancanza di regolari autorizzazioni, che dovevano essere in carico al comune.
Pur se non ancora quantificati dalla magistratura, si prevede una richiesta danni che potrebbe anche arrivare a qualche milione di euro.

21743687_1485115694906966_1458117611540893808_o

E’ per questa ragione che la commissione intende chiarire innanzi tutto le responsabilità che hanno portato alla chiusura del ristorante e sul mancato accordo fra il comune e la proprietà, per evitare tutti i gradi di giudizio che era prevedibile andassero a sfavore del Comune di Cesena.

Nel mese di agosto è stato predisposto un fascicolo riassuntivo di oltre 200 pagine che raccoglie tutti gli atti amministrativi e i documenti che possano aiutare a far chiarezza e il 20 agosto è stato messo a disposizione di tutti i membri della commissione.

Come presidente della 5a commissione ho convocato tutti gli attori della vicenda e la seduta di giovedì, che sarà la prima, vedrà come invitati ex amministratori e tecnici impegnati in una audizione conoscitiva che faccia luce sull’operato dell’amministrazione comunale dal 2000/2009.

La commissione, pubblica ed aperta alla cittadinanza, permetterà di chiarire gli aspetti più nebulosi della vicenda visto che nessuno sembra volersi prendere la responsabilità dell’esito negativo della vicenda, a partire dal sindaco Lucchi che ha più volte dichiarato di essere estraneo alla vicenda e di volersi rifare sulla passata giunta.

Natascia Guiduzzi

Presidente 5 commissione di garanzia e controllo

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *